DRONEmc.

Impianti Fotovoltaici

L'impianto fotovoltaico rappresenta una risorsa fondamentale per lo sfruttamento di una fonte di energia inesauribile, come il sole. L'utilizzo dell'energia solare trasformata in corrente elettrica dai pannelli fotovoltaici, non comporta inquinamento né esaurisce la fonte di energia naturale per le generazioni future.

Per far si che un impianto produca con regolarità ed efficienza, sono necessarie verifiche periodiche volte a mantenere il funzionamento e la sicurezza dei pannelli per tutto il ciclo di vita della struttura. Si stima che un impianto fotovoltaico possa durare tra i venti e i trent'anni e con un'adeguata manutenzione è possibile mantenerne quasi inalterato il rendimento.

Per condurre i principali e fondamentali controlli sugli impianti fotovoltaici, una possibilità valida è costituita dalle ispezioni aeree e termografiche con drone che permettono di effettuare misurazioni e verifiche in tempi brevi, in modo efficace, sicuro e economico, senza disattivare l'impianto o fare ricorso a impalcature o piattaforme aeree.

La termografia per gli impianti fotovoltaici

La termografia con drone è una tecnica di analisi che si basa sull'acquisizione d'immagini aeree in infrarosso, ed è in grado di determinare la temperatura grazie alla radiazione emessa dall'impianto; infatti, mediante il sorvolo con drone è possibile eseguire una mappatura completa dell'area e ispezionare l'oggetto o la superficie in modo veloce e semplice. I risultati di un'ispezione rivelano molte criticità nascoste impossibili da riscontrare quando si opera con test tradizionali o da terra. I guasti nei pannelli fotovoltaici sono invisibili, ma riducono la produzione e costituiscono una perdita economica. L'ispezione termica effettuata con nostri droni esamina il 100% del sito come una radiografia, rivelando la sua vera salute.

I problemi che vengono messi in luce grazie alla nostra tecnologia sono molteplici e includono:

  1. errori di cablaggio e problemi di sicurezza: lo scarso contatto elettrico all'interno dei connettori provoca una resistenza elevata che, nel funzionamento diurno, porta alla dissipazione di calore che può causare la deformazione delle plastiche e la perdita d'isolamento, generando così un innalzamento della temperatura e il possibile innescarsi di cortocircuiti e incendi;
  2. moduli danneggiati per effetto di agenti atmosferici o per normale usura degli elementi;
  3. Hot–Spot: fenomeno dovuto a celle difettose che, anche con basso irraggiamento si surriscaldano, in genere a causa di ombreggiamento parziale o mancata pulizia;
  4. sporcizia, polvere.
Cosa Offriamo

Drone-mc propone un servizio di mappatura definitiva e monitoraggio tecnico con drone, fornendo al committente il totale controllo sulle condizioni operative del proprio impianto, con un avanzato livello di dettaglio.

Nello specifico:

  1. preventivi personalizzati: per noi ogni cliente è unico e unico è il progetto per cui siamo chiamati a operare; il lavoro da svolgere è quantificato dopo una prima consulenza con indicazioni precise e in seguito alla ricognizione effettuata da un nostro tecnico. In questa prima fase il cliente non dovrà affrontare nessuna spesa. Sopralluogo e preventivo sono gratuiti.
  2. mappatura dell'impianto dal punto di vista statico e termografico: sorvolo dell'intera area con droni equipaggiati di camera termica e camera statica;
  3. censimento pannelli danneggiati: tramite il riconoscimento del codice identificativo, siamo in grado di censire i pannelli che presentano anomalie, includendo nel report, oltre alle immagini, le coordinate per una più veloce geo-localizzazione;
  4. report dettagliato: entro una settimana dal termine delle operazioni di ripresa, il report termografico sarà consegnato su supporto USB con scheda corredata di foto termica e visibile per ciascun pannello contenente anomalie.
Scorri